"Il mondo non può diventare tutto un'officina. Come si andrà imparando l'arte della vita, si troverà alla fine che tutte le cose belle sono anche necessarie". (John Ruskin)

mercoledì 31 ottobre 2012

REGINA DELLA PACE

Incisione su granito.
Madonna di Međugorje, detta anche Regina della Pace o Gospa, è l'appellativo con cui viene venerata Maria, madre di Gesù; queste apparizioni mariane sono tutt'ora in atto. Il nome della località è quello in cui sarebbero iniziate le apparizioni e dal quale provengono i sei veggenti: Ivanka Ivanković, Mirjana Dragićević, Vicka Ivanković, Ivan Dragićević, Jakov Čolo e Marija Pavlović. Nella prima apparizione, avvenuta il 24 giugno 1981, i veggenti affermano di aver ricevuto un'apparizione della Vergine Maria, che in seguito si presenterà con il titolo di "Regina della Pace" (Kraljica Mira), altro appellativo con cui è venerata. Per questo motivo Međugorje è divenuta meta di numerosi pellegrinaggi.
Il frate francescano Janko Bubalo ha interrogato i presunti veggenti e ha chiesto loro di descrivere l'aspetto della Madonna.
In base ai loro racconti, la Madonna ha tra i 18 e i 20 anni, è snella ed è alta circa 165 cm. Il suo viso è lungo e ovale con capelli neri. Gli occhi sono azzurri con ciglia delicate, il naso è piccolo e grazioso e le guance sono rosee. Ha belle labbra rosse e sottili e il suo sorriso è di una gentilezza indescrivibile.
Ha una semplice veste azzurro-grigia che scende liberamente verso il basso mescolandosi con la piccola nuvola biancastra su cui sta in piedi. Il suo velo è bianco e copre la testa e le spalle e scende anch'esso fino alla piccola nuvola. Ha una corona con 12 stelle dorate sulla testa.
Padre Bubalo chiese infine: «La Madonna è veramente bella come dite?»
La loro risposta fu: «In realtà noi non abbiamo detto nulla a proposito di questo. La sua bellezza non può essere descritta. Non è il nostro genere di bellezza. È qualcosa di etereo, di celestiale, che si vede solo in paradiso e solo in una certa misura.»

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.





CRISTO MISERICORDIOSO

Incisione su granito.
Ormai inizio a prenderci la mano con la tecnica dell'incisione: ogni nuovo pezzo diventa sempre più facile e veloce da lavorare e la paura iniziale di sbagliare sta via via scemando; i tratti si fanno più fluidi e delicati e l'ombreggiatura, prima solo accennata, comincia a dare il senso dei volumi.
La strada verso il tuttotondo si fa un po' più vicina!





lunedì 1 ottobre 2012

CRISTO A 33 ANNI

Incisione su granito
Il giorno del giudizio è arrivato e l'esito è stato positivo; ecco allora una nuova incisione, questa volta raffigurante il volto di Cristo.
Ho sempre preferito rappresentare figure femminili piuttosto che maschili, e in effetti questa predisposizione traspare, a mio avviso, dal'impostazione della capigliatura, che risulta essere un po' troppo definita e leziosa. Sono soddisfatta invece di essere riuscita a rendere il senso di ruvida realtà della barba.
Il terzo pezzo della serie è già in preparazione!